16/06/2019, ore 14:03 |  Login  |  Registrati
Ricerca Film in database:
Bookmark and Share

Poster e trailer cinesi per Godzilla 2


 
Immagine associata alla news
  

Proprio quando manca una settimana esatta all'uscita di Godzilla II – King of the Monsters nei cinema italiani, è ancora la Cina a rilanciare la campagna promozionale del film!

Dall'attivissimo paese asiatico arriva infatti un nuovo e stupefacente poster dai toni rossi e “infernali”:

Il manifesto si accompagna a quello che è presentato come “Final Trailer” sempre per il mercato cinese. Il filmato non presenta eccessivi spoiler (complice anche la breve durata e il montaggio molto serrato), ma non mancano ovviamente i momenti molto spettacolari. Lasciamo quindi la scelta di visione al lettore, vista l'uscita così imminente:

 

Come già noto, la Cina è stato il primo paese a dedicare al film una premiere alla presenza del cast e con tanto di statua. In un video postato da Gormaru Island su Facebook e dedicato proprio a quella serata, possiamo vedere un altro oggetto molto prezioso: un quadro cucito a mano con effetto rilievo, tipicamente cinese, poi donato, a quanto pare, al regista Michael Dougherty. La parte interessata inizia al secondo minuto, il primo è dedicato alle reazioni dei presenti (in cinese senza sottotitoli) e invitiamo i nostri lettori a fare attenzione perché vengono mostrate molte, forse troppe, scene del film. Vi consigliamo insomma di saltare direttamente alla parte del quadro! Per raggiunge il video è sufficiente cliccare l'immagine qui sotto, che ritrae l'opera finita:

 

Concludiamo con l'altra premiere, quella ufficiale americana per mostrare questo bello scatto, protagonisti sono Jason Liles (a sinistra), Alan Maxson (al centro) e Richard Dorton (in basso a destra), ovvero i tre attori che hanno fornito la motion capture per le teste di King Ghidorah. Doppio lavoro per Jason Liles, anzi, che ha contributo ad animare pure Rodan.

 

Ecco i tre, sempre alla premiere, in “formazione Ghidorah” con il compositore Bear McCreery:

 

E infine riuniti anche con Micheal Dougherty, che Liles su Facebook definisce "fearless leader" (capo senza paura):