19/06/2018, ore 10:51 |  Login  |  Registrati
Ricerca Film in database:
Bookmark and Share

Godzilla 1998 e la saggistica americana


 
Immagine associata alla news
  

Completiamo la ricognizione sulla “scrittura” del Godzilla di Roland Emmerich dando un'occhiata agli Stati Uniti, paese che ha prodotto il film, ma da cui sono venute anche le critiche più aspre.

Un'occhiata al punto di vista americano ce la fornisce Peter Hayes Brothers, saggista americano e “Gojira guru”, autore dei libri Mushroom Clouds and Mushroom Men: The Fantastic Cinema of Ishiro Honda (del 2009, prima monografia in lingua inglese sul Maestro) e Atomic Dreams and the Nuclear Nightmare: The Making of Godzilla (1954), del 2015, due lavori cui speriamo di dedicare prossimamente degli approfondimenti. Abbiamo interpellato l'autore che, con grande disponibilità, ci ha fornito il suo parere sul film e di questo, naturalmente, lo ringraziamo.

Come sempre, trattandosi di un "ospite" americano, riportiamo il parere sia nella traduzione italiana che nella versione originale inglese:

È una richiesta cui mi è facile rispondere, in quanto mi sono rifiutato di vederlo visto che, per quanto mi riguardava, Godzilla non era nel film, al suo posto c'era solo un'iguana ipertiroidea che qualcuno ha chiamato Godzilla! Per quanto mi riguarda, c'è un solo GODZILLA!




 

This is an easy one for me as I refused to see it because, as far as I was concerned, Godzilla was not in it, just some over-grown iguana with a thyroid condition that someone named Godzilla! As far as I am concerned, there is only one GODZILLA!

 

L'autore ha simpaticamente accompagnato il commento con l'immagine di cui sopra, con il Godzilla originale, che riportiamo fedelmente. 
 

Il parere è, come potete notare, di quelli che chiudono assolutamente la porta a una possibile trattazione del film. È isolato? Se trova certamente conforto nel fandom a stelle e strisce, va comunque precisato che al film di Emmerich sono state in ogni caso dedicate delle pubblicazioni. 

Le principali sono tre:

 

The Making of Godzilla, di Aberly, Rachel, edizioni HarperPrism, 1998

 Come da titolo, un libro sulla realizzazione del film, uscito in contemporanea al lancio del film nelle sale, con foto dal dietro le quinte e interviste esclusive ai realizzatori. Un compendio base, ma completo.
 

 

The Sound and the Fury, di Martin, Kevin H., in Cinefex #74, Luglio 1998

Numero della prestigiosa rivista sugli effetti speciali, che naturalmente si concentra su questo aspetto del film. Potete leggere un sintetico riassunto del contenuto sul sito della rivista.
 

 

The Art of Godzilla, di Tatopoulos, Patrick, Panpo Pirorin, 1998 

Il vero “Gronchi Rosa” del lotto e il più prestigioso, l'artbook del film uscito sul solo mercato giapponese e quindi raro o comunque costoso, ma è quello che entra più in profondità sulle scelte di design. Pur essendo destinato al mercato nipponico è bilingue in giapponese e inglese.

 

A questi vanno aggiunti il Godzilla Movie Fact Book, dedicato a tutti i dati del film, dalle caratteristiche del mostro, ai profili dei personaggi, alle curiosità, gli autori sono Kimberly Weinberger e Dawn Margolis:



E poi ancora la novelization di Stephen Molstad (che già aveva scritto quella di Independence Day). Si tratta, ovviamente, del romanzo desunto dalla sceneggiatura.

 

In Italia all'epoca ne uscì una versione “junior”, scritta da H. B. Gilmour, per le edizioni Sperling & Kupfer:

 

 

A proposito del nostro paese, uscì anche la rivista ufficiale del film:

 

E il fotolibro, a cura di Giovanna Zoboli, edito da Mondadori:

 

Chiudiamo anche con una chicca, l'album di figurine della Panini:

 

 

La ricognizione non vuole naturalmente essere esaustiva (tanti prodotti furono realizzati per il mercato dei libri per bambini), ma dare un'idea generale delle pubblicazioni sorte attorno al film, per completisti e per chiunque volesse eventualmente approfondire di più la lavorazione del film.

(Un ringraziamento particolare a David Spada per la consulenza)