18/07/2018, ore 14:29 |  Login  |  Registrati
Ricerca Film in database:
Bookmark and Share

Nuovo video per l'anime di Godzilla


 
Immagine associata alla news
  

È trascorso poco più di un mese dall'uscita nelle sale giapponesi di Godzilla: Planet of the Monsters (o Monster Planet a seconda delle citazioni), il primo film anime realizzato da Toho Animation e Polygon Pictures.

L'opera di Hiroyuki Seshita e Kobun Shizuno ha esordito al box office nipponico al terzo posto, dopo It e High & Low 3 (entrambi in proseguimento di programmazione) e alla quarta settimana è uscito dalla top ten, per un incasso che attualmente Godzilla-movies.com stima attorno ai 3 milioni di dollari. Per darci un paragone, Shin Godzilla (che comunque è stato un successo travolgente) solo al debutto aveva incassato 8 milioni, sebbene con un numero di sale doppio a disposizione.

 

Godzilla-movies.com precisa inoltre che il film era stato pensato come miniserie televisiva, salvo poi essere convertito alla formula dei lungometraggi per l'impennata di richieste del pubblico, evidentemente galvanizzato da Shin Godzilla. Questo sembrerebbe spiegare un approccio narrativo più orientato alla semplice avventura – le recensioni indicano una storia incentrata complessivamente sull'azione – piuttosto che alla complessità tematica del capolavoro di Hideaki Anno e Shinji Higuchi.

Ad ogni modo noi aspettiamo di vederlo e in questo senso gli occhi di tutti sono ora tutti puntati sulla diffusione mondiale via Netflix. Forse anche per tenere alta l'attenzione, il canale YouTube del film ha così diffuso un nuovo filmato:

 

 

Il video sembra confermare una speculazione circolata sui siti internet, secondo cui quello sparato da Godzilla non sarebbe un vero e proprio raggio atomico, quanto una specie di campo elettromagnetico, alla bisogna finalizzato in un flusso distruttore. Aspetti che attendiamo di analizzare con calma a pellicola visionata, senza considerare che ci sono altri due seguiti per espandere ulteriormente la nuova mitologia.

Al momento, lo ricordiamo, non esistono ancora date certe circa la diffusione mondiale, né la conferma di un approdo anche su Netflix Italia.
 

Concludiamo con le note di presentazione e la sinossi ufficiale, tradotta dal sito del film:

Sin dal suo esordio con il lungometraggio del 1954, “Godzilla” è diventato una gigantesca icona culturale, amato da milioni di appassionati in tutto il mondo. Nel 2016, l'uscita dello “SHIN GODZILLA” di Hideaki Anno, ha rinvigorito la serie, raccogliendo 82.5 milioni di dollari al botteghino grazie a un approccio innovativo e realistico per la storia, che ha fatto presa nell'immaginario dei fan vecchi e nuovi. Ora, nel 2017, “Godzilla” continua a sorprendere il pubblico con la sua nuova evoluzione in forma di lungometraggio animato.

Il nuovo “GODZILLA” animato porta la serie in un inedito futuro, dove Godzilla ha dominato la Terra per 20.000 anni, costringendo l'umanità alla diaspora, fino al culmine rappresentato dall'inevitabile confronto finale.

La regia è di Kobun Shizuno, già autore di “Detective Conan: The Darkest Nightmare”, che lo scorso anno ha incassato 63.3 milioni di dollari al botteghino, il risultato più alto mai raggiunto dalla serie. A lui si unisce Hiroyuki Seshita, artista di indubbio talento nell'uso innovativo della computer grafica, che ha alle spalle la regia e la produzione esecutiva di anime d'ultima generazione molto apprezzati come “Knights of Sidonia (2014) e “Ajin” (2016). A curare soggetto e sceneggiatura è invece il Gen Urobuchi di “MADOKA MAGICA” (2011) e “Psycho Pass” (2012), scrittore che una larga fetta di cultori considera ormai un maestro per le sue narrazioni meticolose e imprevedibili, arricchite da idee di grande forza. Infine, a curare la produzione è lo studio di animazione 3DCG Polygon Pictures, vincitore dell'Emmy per 3 anni consecutivi, cui si deve “Knights of Sidonia” e “Star Wars: The Clone Wars”, realizzato per la televisione americana e premiato come Miglior programma animato speciale alla quarantesima edizione degli Emmy.

Preparatevi perché il ruggito del nuovissimo “GODZILLA” scuoterà il pianeta, come non si è mai sentito e visto prima.

 

L'ultima estate del 20° secolo... quando l'umanità ha appreso di non essere la sola dominatrice del pianeta Terra.

Il pianeta è assediato da colossali creature che vagano per le terre: il loro re è “Godzilla”. Per mezzo secolo, queste bestie hanno combattuto fra loro feroci battaglie che hanno coinvolto l'umanità. Ma gli umani, impossibilitati a competere, hanno infine scelto l'esilio dal loro pianeta. Nell'anno 2048, alcuni umani appositamente selezionati dall'intelligenza artificiale che compone il governo centrale, si preparano a una migrazione su un vascello interstellare, l'Aratrum, per compiere un viaggio di 11.9 anni luce fino al pianeta Tau-e, nella costellazione della Balena. Ma, dopo venti anni di viaggio spaziale, quando arrivano sul posto, i superstiti dell'umanità scoprono che le condizioni ambientali su Tau-e sono molto diverse da quanto previsto e rendono quel mondo praticamente inabitabile.

Fra i giovani a bordo del vascello migratorio, Haruo ha visto i genitori uccisi da Godzilla davanti ai suoi occhi quando aveva 4 anni. Da allora, il suo unico pensiero è stato tornare sulla Terra per abbattere Godzilla. Con le porte dell'emigrazione ormai chiuse, Haruo e l'avanguardia dell'equipaggio decidono di tornare sulla Terra nonostante le condizioni precarie e pericolose della nave per un viaggio così lungo.

In qualche modo, l'Aratrum riesce a riportarli indietro tutti interi, ma la Terra è diventata nel frattempo un pianeta alieno. Sono infatti passati 20.000 anni dalla partenza, e un nuovo ecosistema ha riscritto la catena alimentare. L'umanità sarà ora in grado di riprendersi il suo pianeta? E Haruo avrà la sua vendetta?