19/08/2019, ore 03:02 |  Login  |  Registrati
Ricerca Film in database:
Bookmark and Share

Skip Navigation Links
 HOME 
 FILM 
 NEWS 
 ATTORI e REGISTI 
 COMMUNITY 
 FORUM 
SHOUTBOX:
02/07/2019, 20.24
Rodan: Prosegue il gaudio con il sondaggio sulle protagonisti femminili del MonsterVerse, sempre sulla pagina FB, accorrete accorrete
24/06/2019, 17.21
Rodan: Segnalo per puro gaudio il sondaggio sulla pagina FB fra i protagonisti maschili dei due Godzilla MonsterVerse
12/06/2019, 17.04
Anung Un Rama: Grazie mille a tutti. E scusate se ringrazio solo ora. Non so quanto riuscirò ad essere presente visto gli impegni. Ma grazie mille :)
12/06/2019, 13.52
ZillaUniverse: Anche io do il benvenuto ad Anung Un Rama. :)
11/06/2019, 22.59
King Ghidorah: Mi unisco al benvenuto ad Anung Un Rama ;)
11/06/2019, 18.47
**Mr.DooM**: Benvenuto anche da parte mia a Anung Un Rama :-)
11/06/2019, 14.12
Rodan: Benvenuto Anung Un Rama ;)
05/06/2019, 22.34
King Ghidorah: Rogo', pigliati un amaro del capo e chiudi la serata in bellezza :D
05/06/2019, 21.59
ROGORA: grazie dell'affettuoso saluto. Appena possibile posterò le mie modeste opinioni sul film. Per ora posso solo dire che mi sento un pò come se avessi cenato con cacciucco, pappardelle al cinghiale, trofie al pesto, rosticciana e frittura di pesce.. tutto insieme.... insomma un'indistione di robe buone ma troppe da digerire tutte insieme!
04/06/2019, 10.45
OmegaSaurus: Rogora caro, non ti si vedeva da qualche era geologica
04/06/2019, 00.30
ROGORA: Vi saluto in diretta dalla sala cinematografica (cosa sto guardando?.... che ve lo dico a fare?)
03/06/2019, 18.25
ZillaUniverse: Ma neanche tanto a dir la verità, per ora si sta difendendo bene.
03/06/2019, 13.47
King Ghidorah: Gli incassi sembrano molto al di sotto delle attese... speriamo bene.
02/06/2019, 14.22
Rodan: Aspettiamo tutti i pareri. Nel frattempo vi avviso anche che prima di un mese dall'uscita del film non pubblicheremo notizie su Godzilla vs Kong in modo da poterci concentrare e godere il presente (e distinguerci dal resto della rete che il giorno dopo ha già dimenticato tutto e passa subito oltre) ;)
02/06/2019, 10.07
ZillaUniverse: Ciao ragazzi! Quanto tempo eh? Oggi andrò a vedere "Godzilla: King of The Monsters" ed oltre alla mia esperienza dalla visione vi racconterò anche una cosa che potrebbe divertirvi molto. :) A presto. :)
30/05/2019, 16.37
ShinManzilla: Appena finito di vedere Godzilla II in IMAX 3D! Ho bisogno di almeno un'altra visione per poter avere un giudizio più chiaro, ma appena posso scriverò ciò che penso nel topic dei commenti
29/04/2019, 18.09
Rodan: Bentornato Manzilla!! ;)
29/04/2019, 12.52
King Ghidorah: Auguri tardivi di Buona Pasqua a tutti ed un grande saluto a Manzilla
29/04/2019, 10.50
ShinManzilla: Ciao ragazzi! Vi chiedo scusa per la mia lunghissima assenza, ma a ottobre ho iniziato a studiare sceneggiatura presso un'accademia quindi ho avuto davvero poco tempo libero a disposizione, senza contare la perdita di alcuni vecchi account su più di un sito a causa del passaggio da un computer a un altro. Spero di poter essere un po' più presente ora che l'anno accademico è quasi finito!
21/04/2019, 17.52
Rodan: Auguri a tutti di Buona Pasqua :)
16/04/2019, 15.14
Rodan: Vi ringrazio, ora la febbre è passata e sono convalescente, che botta però!
15/04/2019, 21.35
King Ghidorah: Auguri potente Rodan, rimettiti presto
15/04/2019, 21.33
**Mr.DooM**: Periodaccio. Auguri di pronta guarigione.
15/04/2019, 17.06
Rodan: Un febbrone tanto rognoso quanto improvviso mi ha messo KO, riprendiamo gli aggiornamenti appena possibile :(
24/03/2019, 23.58
King Ghidorah: Ho appena visto Captain Marvel. Incredibile a dirsi ma merita veramente.
07/03/2019, 18.34
Rodan: Bellissimo video, l'ho condiviso sulla nostra pagina Facebook ;)
04/03/2019, 14.12
ROGORA: vi ringrazio tanto e ricambio con sincero affetto il vostro abbraccio. e già che ci siamo, vi invio (a mò di saluto) il link a questa piacevolissima celebrazione dell'universo kaiju che tanto amiamo: https://www.facebook.com/goliathpost/videos/386472085515356/UzpfSTE1MjY2NDY5NDU6MTAyMTgwMzMwNDI0NDc0MDU/
27/12/2018, 12.45
Rodan: Con un po' di ritardo (ma siamo pur sempre nelle Feste), tanti auguri a tutti e un abbraccio a Rogora, ti aspettiamo ;)
24/12/2018, 21.02
**Mr.DooM**: Tanti cari auguri di Buon Natale a tutti gli utenti del forum. Rogora, è sempre un piacere averti qui. Grazie Glauco. Come sempre, grande King!
24/12/2018, 15.24
King Ghidorah: Tanti auguri a tutti voi. Un abbraccio in particolare a Rogora: ho conosciuto in passato quel tipo di stato d'animo. Dire qualche cosa qui sopra però più di una volta mi ha distratto ;)
Messaggio:  
Benvenuto, Ospite Topic attivi | Log In | Registrati

Nicolas Winding Refn Opzioni
Rodan
#1 Inviato : giovedì 29 settembre 2011 14.11.22
Rank: Advanced Member


Gruppi: GI fan, Moderatore, Staff GI

Iscritto: 02/12/2009
Messaggi: 5.514
Locazione: Isola dei mostri di Ogasawara
Domani finalmente esce Drive nei cinema italiani e da ogni parte si grida alla scoperta del talento quindi apriamo la discussione su uno dei miei registi preferiti da circa 10 anni fa, quando fui fulminato dalla visione di Bleeder punk



Nicolas Winding Refn (pronuncia "raifen", con la "e" quasi impercettibile) è un regista danese, che ha studiato cinema in America: è dislessico, daltonico e per sua stessa ammissione non ha nessuna capacità manuale, eppure i suoi film sono tecnicamente perfetti e pieni di una passionalità vera. Il suo motto è "il cinema è un'arte violenta" e dunque i suoi film esprimono emozioni forti.

Come ho scritto lui studiava cinema in America quando venne a sapere di aver vinto un contributo in Danimarca, quindi tornò in patria e girò il suo primo film, Pusher (da confondere con The Pusher con Daniel Craig), siamo nel 1996.



Il film si rivela un enorme successo per la ruvidezza dei toni che illustrano una Danimarca lontana dagli stereotipi della nazione civile e pulita, che qui diventa invece un posto con gente che vive ai margini una vita dura. Il film è sostanzialmente un noir incentrato su un personaggio, Frank, un pusher che "perde" la droga che deve piazzare a causa di un intervento della polizia. E così poi deve trovare i soldi per risarcire il suo fornitore. Nel cast quello che diventerà l'attore feticcio del regista, il grandissimo Mads Mikkelsen (Casinò Royale).

All'epoca si parlò del Mean Street danese, rivisto oggi il film si rivela certamente innovativo per quelle latitudini, ma in generale stilisticamente ancora acerbo. In Italia è uscito (male) direttamente in DVD.

Refn però incassa il successo e compone l'opera seconda, il già citato Bleeder (1999).



Lo stile si perfeziona e il noir diventa corale, attraverso le storie di alcuni amici alle prese con la loro quotidianità. Inizia a ricorrere un'immagine che diventerà familiare ai fans, ovvero le dissolvenze non a nero ma a rosso.
Ormai di culto la scena iniziale in cui il supercinefilo Lenny (sempre Mikkelsen) consiglia a un cliente i film della sua videoteca esaltando i titoli exploitation e trattando con sufficienza i film dei grande maestri come Fellini eccetera Laugh
Purtroppo il film è scandalosamente inedito in Italia.

Anche questo film si rivela un successo e quindi Refn fa il grande salto dirigendo un film in America con un protagonista importante, nel caso specifico John Turturro, il film è Fear X (2003), che da noi ebbe una limitata distribuzione cinematografica.



Il film racconta l'ossessiva ricerca da parte di un uomo dell'assassino della moglie attraverso i filmati delle telecamere a circuito chiuso collocate nel supermercato dove è avvenuto il delitto. Un evidente omaggio a Blow Up di Antonioni, per un film teorico e sottile. Qui però arriva la sorpresa: il film è un flop colossale ed essendo Refn anche produttore si ritrova pieno di debiti da pagare!

Come uscirne? C'è un documentario, Gambler, che racconta questa difficile fase di passaggio del regista. La soluzione è girare due sequel di Pusher back-to-back per raggranellare un po' di soldi.

Sembra una soluzione cialtronesca da cinema italiano degli anni Settanta, vero? E invece qui c'è la rinascita e la conferma che siamo di fronte a un grande regista.

I film escono nel 2004 e 2005: Pusher II - With Blood on my hand e Pusher III - I'm the Angel of Death e segnano una escalation incredibile, tanto che si può tranquillamente affermare come la trilogia sia un crescendo. Entrambi i film sono arrivati da noi direttamente in DVD (come il primo) e purtroppo il secondo non ha nemmeno l'audio originale!



Refn stavolta si concentra su due personaggi marginali del primo film, al punto che i tre capitoli sono diversi tra loro e illustrano lo stesso universo da tre punti di vista differenti. Protagonista del secondo film è Tonny (Mikkelsen), che dopo essere uscito di prigione deve trovare il suo posto nel mondo e si confronta con realtà difficili, un padre con cui ha un rapporto molto conflittuale, i problemi con la droga e infine una donna che gli annuncia di aspettare un figlio da lui. Un racconto di distruzione intenso e lirico.

Ma è il terzo che è un capolavoro devastante! Stavolta il protagonista è Milo, il fornitore del primo film (peraltro l'unico che si vede in tutti e tre i capitoli) interpretato da Zlatko Buric (visto in 2012 di Emmerich), alle prese con una terapia per disintossicarsi, con il compleanno della figlia e con giovani pusher albanesi che vogliono soffiargli il mercato, fino a quando tutto non affonda nella violenza più estrema. Un film da portare sull'isola deserta!

A questo punto Refn è ormai un nome affermato e può fare quello che vuole, quindi dirige Bronson (2008), girato in inglese e con Tom Hardy che se avete visto Inception non riconoscere mai perché qui si è trasformato in modo pazzesco risultando anche molto più grande della sua età.



Il film è la teorizzazione del Refn pensiero sulla violenza. La storia è la biografia romanza di un vero folle che si fa chiamare Bronson in onore a Charles Bronson e che usa la violenza per affermare la sua voglia di essere il numero uno. Il finale unisce arte e violenza in un modo davvero originale e anche se il film si affida troppo al gigionismo dell'attore risulta oltremodo interessante. Da noi ha avuto una limitatissima distribuzione in sala per poi approdare in DVD.

Un anno dopo è la volta del capolavoro del regista, Valhalla Rising.



Immaginate che Tarkovskij decida di girare un film tipo Conan il barbaro e avrete una vaga idea di questo film sanguigno e metafisico, incentrato sul viaggio dell'eroe muto One Eye (Mikkelsen) fra scenari onirici e arcaici riti tribali. Un film difficile, non per tutti, ma che ci consegna un autore maturo e ormai capace di affrontare ogni genere con originalità. Davvero scellerata la scelta italiana di farlo uscire direttamente in DVD, io l'ho visto al cinema e solo il grande schermo può restituirne il sapore dell'Esperienza visiva!

Drive è di quest'anno, girato in America e vede Ryan Gosling come protagonista e ha fatto meritare a Refn il premio come miglior regista al festival di Cannes. Inutile dire che lo aspetto con ansia Woot

Watch the Skies!
King Ghidorah
#2 Inviato : domenica 2 ottobre 2011 16.46.50
Rank: Advanced Member


Gruppi: GI fan, Staff GI

Iscritto: 02/12/2009
Messaggi: 1.752
Locazione: In un piccolo cinema parrocchiale
La lettura di questo topic mi ha ingenerato una curiosità incredibile. Purtroppo non avendo visto ancora nulla di questo regista non posso contribuire ma sicuramente a breve rimedierò. sisi
...da quanto è iniziato?

godzyfan
#3 Inviato : venerdì 7 ottobre 2011 15.06.25
Rank: Advanced Member


Gruppi: Registered, GI fan

Iscritto: 03/12/2009
Messaggi: 608
Non ho visto i film precedenti del regista, e non mi ispirano nemmeno dato che non amo affatto il cinema sporco e ultraviolento né i film che parlano di mafiosi, spacciatori, carcerati ecc... però ho visto Drive, spinto da una "scommessa" tra amici, e sono rimasto a bocca aperta!!
La trama non è nulla di originale (anche se riserva qualche inattesa sorpresa...), ma è girato in modo talmente elegante e curato, oltre ad essere interpretato benissimo, che non si può non restare affascinati.
Refn sa come costruire le scene, come posizionare la cinepresa, come usare le luci o cogliere gli sguardi degli attori in modo che parlino anche senza aprire bocca.
Inoltre questo film è un vero e proprio atto d'amore per il cinema anni 80 (più genuinamente di quanto lo sia Super 8, in un certo senso): dai titoli scritti in corsivo rosa shocking alla colonna sonora elettronica, dalla storia ai personaggi, Drive è una specie di Miami Vice del nuovo secolo, una fusione riuscitissima tra stile e tematiche 80s e "attuali".
Certo, ci sono alcune lungaggini e un paio di momenti ultraviolenti che, pur essendo brevi ed essenziali alla trama, potevano essere meno estremi, però rimane un gran bel film.

Considerando che Refn e Gosling, visto il riuscito sodalizio, hanno deciso di realizzare altri due film insieme (tra cui la nuova versione di La fuga di Logan, che potrebbe diventare uno dei pochissimi remake validi di questo decennio), non resta che aspettarci nuove sorprese!

shinmattiathekaiju
#4 Inviato : venerdì 7 ottobre 2011 15.54.23
Rank: Advanced Member


Gruppi: GI fan

Iscritto: 12/04/2010
Messaggi: 1.016
Locazione: forlì
Concordo.
Visto ed è un gioiello. Film molto molto molto poco americano e molto....."danese". Lento, acquoso, intenso. Pieno di ottime inquadrature e altrettanto ottimi attori.

Chi si aspetta una specie di Fast & Furious rimarrà (per fortuna) deluso
Il 90% degli otaku d'Italia pensa che gli eroi Marvel e DC sono merda. Se sei del restante 10% metti questo nella tua firma.
''Lascio volentieri i premi Oscar alla critica, ma a me datemi Cinecomix, Fantascienza e Fantasy.''
GNN
#5 Inviato : venerdì 7 ottobre 2011 18.44.03
Rank: Advanced Member



Gruppi: GI fan, Staff GI

Iscritto: 03/12/2009
Messaggi: 330
L'ho visto anch'io e mi è piaciuto davvero molto.
Incredibilmente (ho appena letto il commento di godzyfan), richiestomi un parere all'uscita dal film, l'ho definito "un episodio di Miami Vice dilatato all'inverosimile".
Ma non dilatato nel senso di annacquato, lento, noioso.
Dilatato nel senso di come visto al rallentatore, come quei documentari in cui se le mosse degli animali non fossero riprese con cineprese speciali si perderebbe tutto.
Ogni cosa è una perla. I silenzi, le espressioni dolci e l'affetto per i deboli hanno il mirabile contrappunto di altrettanto potenti, liriche, scene di odio e violenza che secondo me, invece, ci stanno benissimo e definiscono questo sociopatico dal cuore d'oro che non si sa da dove venga e non si sa dove vada.
Lode anche ai caratteristi, come Ron Perlman, ed ai comprimari, come Albert Brooks nell'inedita veste di un cattivo cattivissimo.

shinmattiathekaiju
#6 Inviato : sabato 8 ottobre 2011 16.55.29
Rank: Advanced Member


Gruppi: GI fan

Iscritto: 12/04/2010
Messaggi: 1.016
Locazione: forlì
shinmattiathekaiju ha scritto:
Concordo.
Visto ed è un gioiello. Film molto molto molto poco americano e molto....."danese". Lento, acquoso, intenso. Pieno di ottime inquadrature e altrettanto ottimi attori.

Chi si aspetta una specie di Fast & Furious rimarrà (per fortuna) deluso


Uniche pecche
-il ritmo a volte davvero troppo lento
-la faccia da pesce lesso di Ryan Gosling, è peggio di Nicholas Cage. In alcuni punti il suo personaggio sembrava ritardato, tipo quando guarda la tv con il bambino, che parevano due Forrest Gump.
Il 90% degli otaku d'Italia pensa che gli eroi Marvel e DC sono merda. Se sei del restante 10% metti questo nella tua firma.
''Lascio volentieri i premi Oscar alla critica, ma a me datemi Cinecomix, Fantascienza e Fantasy.''
Rodan
#7 Inviato : giovedì 1 marzo 2012 17.06.59
Rank: Advanced Member


Gruppi: GI fan, Moderatore, Staff GI

Iscritto: 02/12/2009
Messaggi: 5.514
Locazione: Isola dei mostri di Ogasawara
La (esaltantissima) trama di Only God Forgives, prossimo progetto di Nicolas Winding Refn Cool

Citazione:
Bangkok. Dieci anni dopo aver ucciso un poliziotto ed aver fatto perdere le sue tracce, Julian (Ryan Gosling) gestisce un club di Thai Boxe come copertura per operazioni di spaccio di droga. Pur rispettato nell’ambiente criminale, vive un momento di depressione e vuoto interiore.
Quando suo fratello uccide una prostituta, la polizia si rivolge ad un agente che ha lasciato il lavoro: Chang, noto come l’Angelo della Vendetta. Il quale permette al padre della ragazza di uccidere l’assassino per poi “restaurare” la giustizia tagliando al vecchio la mano destra.
A questo punto arriva a Bangkok la madre di Julian (Kristin Scott Thomas), Jenna, capo di una potente organizzazione criminale, per recuperare il cadavere del figlio. E ordina a Julian di trovare il suo assassino e mandarlo all’inferno.
Ossessionato dall’Angelo della Vendetta, Julian lo sfida a un incontro di Thai Boxe, sperando che sconfiggendolo sul ring possa finalmente ritrovare la pace dello spirito. Ma Chang lo batte.
Jenna, sempre più furiosa, progetta una reazione ancor più terribile: tutto è pronto per un viaggio sanguinario attraverso il tradimento e la vendetta, verso lo scontro definitivo, in cerca dell’ultima possibilità di redenzione.


Si gira in Thailandia. Fonte: Bestmovie
Watch the Skies!
Rodan
#8 Inviato : giovedì 4 aprile 2013 10.17.24
Rank: Advanced Member


Gruppi: GI fan, Moderatore, Staff GI

Iscritto: 02/12/2009
Messaggi: 5.514
Locazione: Isola dei mostri di Ogasawara
Primo e semplicemente meraviglioso trailer per Only God Forgives!

Watch the Skies!
Rodan
#9 Inviato : sabato 1 giugno 2013 1.01.35
Rank: Advanced Member


Gruppi: GI fan, Moderatore, Staff GI

Iscritto: 02/12/2009
Messaggi: 5.514
Locazione: Isola dei mostri di Ogasawara
Visto stasera Solo Dio perdona, un capolavoro, puro cinema di regia, raffinato, estetizzante, astratto ma violentissimo!

Non aspettatevi assolutamente un altro Drive perché è un film differente, molto meno strutturato (poca gente in sala, due sono pure usciti a metà e altri sbuffavano). Decisamente non per tutti.

Visto che non l'avevo postato, ecco il trailer italiano (comunque il film è quasi tutto in thailandese sottotitolato):

Watch the Skies!
Rodan
#10 Inviato : venerdì 15 aprile 2016 15.18.29
Rank: Advanced Member


Gruppi: GI fan, Moderatore, Staff GI

Iscritto: 02/12/2009
Messaggi: 5.514
Locazione: Isola dei mostri di Ogasawara
Primo trailer per The Neon Demon, il nuovo film di Nicolas Winding Refn che sarà presentato in anteprima al prossimo festival di Cannes (come è ormai prassi per i film del regista danese):



La sinossi:

Quando Jesse, aspirante modella, si trasferisce a Los Angeles, la sua giovinezza e vitalità vengono divorate da un gruppo di donne ossessionate dalla bellezza che ricorreranno a tutti i mezzi necessari per ottenere ciò che la ragazza possiede
Watch the Skies!
Utenti che sfogliano il topic
Guest
Forum Jump  
Tu NON puoi inviare nuovi topic in questo forum.
Tu NON puoi rispondere ai topics in this forum.
Tu NON puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum.
Tu NON puoi creare sondaggi in questo forum.
Tu NON puoi votare nei sondaggi di questo forum.

YAFPro Theme Created by Jaben Cargman (Tiny Gecko)
Powered by {0} versione {1} YAF | YAF © 2003-2009, Yet Another Forum.NET
Pagina generata in 0,317 secondi.