26/05/2017, ore 21:02 |  Login  |  Registrati
Ricerca Film in database:
Bookmark and Share

Il terrore sul mondo

 
Locandina

Titolo:
Il terrore sul mondo

Altri titoli:
TITOLO ORIGINALE: The Creature Walks Among Us

Anno di uscita:
1956
1960 (uscita italiana)

Durata:
75 min.


Regista:
John Sherwood


Altre Informazioni

 
Voto medio:

Totale votanti: 1


Immagini Film:
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Rating Film: 3.5 su 5.
Soggetto e sceneggiatura: Arthur Ross
Prodotto da: William Alland
Fotografia: Maury Gertsman
Musica di: Irving Gertz, Henry Mancini, Heinz Roemheld (non accreditati)
Montaggio: Edward Curtiss
Assistente Regista: Joseph E. Kenney
Scenografia: Alexander Golitzen, Robert Emmet Smith
Costumi: Jay A. Morley Jr.
Trucco: Bud Westmore
Design della creatura: Jack Kevan
Compra DvD


Attori



Jeff Morrow - Dr. William Barton
Rex Reason - Dr. Thomas Morgan
Leigh Snowden - Marcia Barton
Gregg Palmer - Jed Grant
Ricou Browning - Gill-Man (scene in acqua, non accreditato)
Don Megowan - Gill-Man (scene sulla terraferma, non accreditato)

Trama



  

Un gruppo di scienziati, guidati dal dottor William Barton, si reca nelle Everglades per catturare il Gill-man. La furia del mostro porta però a una dura colluttazione che termina soltanto quando il fuoco lo stordisce. Ormai gravemente ustionato, il Gill-man ha le branchie danneggiate e viene operato dall'equipe che accompagna Barton: si scopre così che la creatura è dotata di un secondo apparato respiratorio, simile a quello umano, che gli permette di sopravvivere fuori dall'acqua e che viene liberato chirurgicamente. Non solo: il fuoco ha bruciato le sue scaglie, rivelando al di sotto uno strato di pelle simile a quello umano. Nella sua nuova condizione, il Gill-man si dimostra più mansueto, anche se l'istinto lo porta a tornare alle acque, dove ormai non può più vivere a causa delle mutate condizioni respiratorie. Viene così portato via, nella speranza di poterlo integrare nella comunità degli uomini. Nel frattempo, però, il dottor Barton, preda dei suoi deliri di onnipotenza per l'impresa compiuta e geloso del legame che sempre più avvicina sua moglie Marcia al collega Jed Grant, uccide quest'ultimo, facendo ricadere la colpa sul Gill-man. Il processo di integrazione diventa così impossibile, la creatura fugge, ma non ha più nemmeno le acque a cui tornare...




Curiosità ed altro



  

- Terzo e conclusivo capitolo della saga iniziata con Il mostro della laguna nera, diretto stavolta da John Sherwood, già assistente di Jack Arnold, dopo che quest'ultimo aveva rinunciato alla regia.

- Il finale della storia è aperto, ma sembra che gli autori cerchino più che altro di lasciar decidere allo spettatore se la creatura tornerà o meno alle acque, lasciandosi eventualmente morire, o sopravvivendo (in un dialogo si accenna alla possibilità che le branchie possano anche ricrescere).

- A questo punto della sua storia, Universal iniziava a contenere i budget per le pellicole fantastiche: prova ne sia il fatto che il film è il primo della serie a non essere girato in 3D.

- Le sequenze subacquee sono girate in Florida, a Wakulla Springs, già usato per il primo film e oggi diventato un parco nazionale. Le riprese si sono svolte dalla fine di Agosto alla metà di Settembre del 1955.

- La “damsel in distress” di turno è Leigh Snowden, che stavolta è contesa dai due protagonisti maschili e non sembra riscuotere particolarmente le attenzioni del mostro.

- Considerato a torto come il capitolo “minore” della saga, il film porta alle estreme conseguenze il tema dell'incomunicabilità rispecchiando il dramma del mostro nell'isolamento progressivo al mondo del dottor Barton, che causa l'impossibile conciliazione fra i mondi.

- Trasformato in un umanoide, il Gill-man finisce per ricordare il celebre mostro di Frankenstein, per l'aspetto imponente che nasconde un animo malinconico e ricollega in tal modo questa saga alla grande tradizione dei mostri Universal, come a chiudere un cerchio iniziato nei primi anni Trenta.

- Nelle scene subacquee la creatura è ancora interpretata da Ricou Browning, mentre in quelle terrestri troviamo Don Megowan. Lo stuntman Chuck Roberson, celebre controfigura di John Wayne, interviene nelle scene più pericolose.

- La prima proiezione americana si è svolta il 26 Aprile 1956. In Italia invece il film è arrivato nel 1960.

- L'edizione DVD italiana non è curata da Universal (detentrice dei diritti della saga) ma da Pulp Video, come già avvenuto con il precedente La vendetta del mostro.





Valutazione media: 3.5 su 1 votanti.