20/10/2019, ore 20:29 |  Login  |  Registrati
Ricerca Film in database:
Bookmark and Share

La valle dei disperati

 
Locandina

Titolo:
La valle dei disperati

Altri titoli:
TITOLO ORIGINALE: The Beast of Hollow Mountain

Anno di uscita:
1956


Durata:
79 min.


Regista:
Edward Nassour


Altre Informazioni

 
Voto medio:

Totale votanti: 2


Immagini Film:
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Immagine Film
Rating Film: 2.5 su 5.

Regia: Edward Nassour, Ismael Rodríguez
Soggetto: Willis O'Brien
Sceneggiatura: Robert Hill, Jack DeWitt
Prodotto da: Edward Nassour, William Nassour
Fotografia: Jorge Stahl Jr.
Montaggio: Holbrook N. Todd, Maury Wright, Fernando Martínez
Effetti speciali: Louis De Witt, Jack Rabin, Henry Lyon, Edward Nassour
Musiche: Raúl Lavista


Compra DvD


Attori



Guy Madison - Jimmy Ryan
Patricia Medina - Sarita
Carlos Rivas - Felipe Sanchez
Eduardo Noriega - Enrique Rios
Julio Villarreal - Don Pedro
Mario Navarro - Pablito
Pascual García Peña - Pancho
Lupe Carriles - Margarita

Trama



  Jimmy Ryan, un cowboy americano che vive in Messico, cerca di scoprire cosa sta accadendo al suo bestiame, progressivamente decimato in prossimità di una inesplorata montagna che la leggenda locale dice essere maledetta.
La gente del luogo racconta di uno strano animale, sopravvissuto dall'alba della creazione, che, in tempi di carestia e siccità, esce a seminare morte causando la scomparsa di uomini e mandrie senza lasciare tracce.
Jimmy scoprirà ben presto che le superstizioni degli abitanti del posto sono tutt'altro che irrazionali ed infondate...


Curiosità ed altro



  

- La sceneggiatura del film si ispira al soggetto di Willis H. O'Brien "The Valley of the Mist" che sarebbe stato poi utilizzato anche per La vendetta di Gwangi del 1968.

- Il film, prodotto da Edward Nassour e William Nassour tramite la Nassour Studios e la Películas Rodríguez, fu girato nei Churubusco Studios a Città del Messico, nei Nassour Studios a Hollywood, e a Tepoztlán, in Messico, da metà gennaio a fine marzo 1955.
Immediatamente dopo aver girato la versione in lingua inglese, distribuita negli Stati Uniti con il titolo The Beast of Hollow Mountain nell'agosto 1956, fu girata una versione in lingua spagnola distribuita in Messico con il titolo El monstruo de la montaña hueca dal 18 aprile 1957.

- Questo fu il primo lungometraggio a combinare animazione stop-motion con CinemaScope anamorfico e colore.

- La bestia fu animata utilizzando due metodi differenti di animazione stop-motion, in un processo ideato da Edward e William Nassour che fu denominato Regiscope. Un modellino rinforzato e rivestito di gomma alto circa 60 centimetri fu mosso esponendo un fotogramma alla volta.
Inoltre fu utilizzata l'animazione per sostituzione, una tecnica che coinvolse diversi modellini di gesso dello stesso personaggio, ognuno leggermente diverso per rappresentare una particolare azione. Quando si filmava in sequenza per alcuni fotogrammi al secondo, si raggiungeva l'illusione del movimento. L'effetto della respirazione della creatura fu realizzato pompando aria in piccoli incrementi in una cavità della gola del modellino di 60 centimetri per poi rilasciarla nello stesso modo permettendo alla gola stessa di salire e scendere.
Per le riprese in cui il mostro cammina furono utilizzate due grandi zampe di gomma indossate come scarpe da un tecnico.





Valutazione media: 2.5 su 2 votanti.