29/03/2017, ore 17:16 |  Login  |  Registrati
Ricerca Film in database:
Bookmark and Share

Skip Navigation Links
 HOME 
 FILM 
 NEWS 
 ATTORI e REGISTI 
 COMMUNITY 
 FORUM 

:..ULTIME SCHEDE FILM INSERITE..:

ULTIME NEWS

Aggiornamento sulle riprese di Pacific Rim


 
  

Iniziate lo scorso Novembre in Australia, come da noi riportato, le riprese di Pacific Rim: Uprising sono attualmente ancora in corso.

 

In queste ore si è infatti diffusa la notizia della loro fine, complice questa immagine postata da John Boyega su Twitter:

L'attore l'ha accompagnata con questo commento:

Sono stati sei mesi incredibili. Ora è finita su Pacific Rim Uprising (l'espressione classica è “it's a wrap”).

 

In realtà, Boyega si riferisce alla fine del suo lavoro nel film. Il regista Steven S.DeKnight ha infatti retwittato il post di Boyega e precisato:
 

Ho adorato lavorare con te, fratello [rivolto direttamente a Boyega ndr]. Che viaggio incredibile che è stato. Ancora tre giorni e poi anche noi smetteremo come te.

E, ancora, in un altro post rivolto a un utente che si congratulava per la fine delle riprese:
 

In realtà stiamo ancora girando. Stiamo congedando solo i talenti che finiscono.


Quindi la fine è effettivamente vicina, ma non è ancora il giorno dei festeggiamenti. Naturalmente dopo il termine delle riprese avrà luogo la lunga fase di post-produzione per preparare gli effetti speciali.

I lavori attualmente si sono spostati in Cina, come si può intuire dalla foto postata da Boyega con la scritta in cinese alle spalle. Lo stesso attore, il 9 Marzo, aveva postato sempre su Twitter, uno scatto da una cerimonia di buon augurio tenutasi il primo giorno di riprese nel paese asiatico:


Pacific Rim: Uprising
uscirà in America il 23 Febbraio 2018, e in Italia il 9 Marzo dello stesso anno.

 

La discussione sul forum


 

Prime clip di Power Rangers


 
  

Colmiamo ancora una volta la distanza che ci separa dal fatidico 6 Aprile in cui arriverà nei cinema italiani il nuovo Power Rangers, e lo facciamo con alcune clip della pellicola, diffuse su internet.

 

Iniziamo da quella italiana, Zack Crash, che ci mostra i personaggi impegnati in un rovinoso (ma spettacolare) addestramento:

 


Le altre sono ancora in inglese, partiamo con Real, che inizia a immergerci nell'avventura:

 



Si prosegue quindi con l'acquatica Underwater:
 


E infine Leave, con Jason/Red Ranger e Kimberly/Pink Ranger:



Quest'ultima clip è peraltro visibile anche in italiano in esclusiva su Melty e lì vi rimandiamo.

Power Rangers è diretto da Dean Israelite. I piani della Saban sono molto ambiziosi: il produttore Haim Saban ha infatti preannunciato a Variety che il piano d'azione stilato attualmente prevede un arco narrativo di sei film. Quindi, se il responso commerciale sarà favorevole, ci saranno altri cinque seguiti!

Il che, dovrebbe già essere chiaro, impone di aspettare anche in questo caso la canonica scena dopo i titoli di coda che farà da apripista per la prossima avventura.


La discussione sul forum

 

Godzilla: Monster Planet dall'AnimeJapan


 
  

Ce le avevano promesse e le anticipazioni di Godzilla: Monster Planet sono arrivate, e vanno così a sommarsi a quelle già diffuse dal sito ufficiale del film, e riportate nella nostra news di venerdì.

 

Intanto, rigodiamoci il poster con il protagonista Haruo attraverso questo artwork senza crediti, postato da August Ragone su Facebook:

E poi immergiamoci nelle novità emerse dall'AnimeJapan, dove era presente anche una bella scenografia, sempre con il poster e uno dei mecha:



La notizia “forte”; rivelata all'“Animation Film Godzilla Special Stage” (e che riprendiamo da AnimeNewsNetwork) è che il film è annunciato come il primo di una trilogia!


Abbiamo poi una descrizione di tutti i personaggi, con le attribuzioni dei doppiatori già segnalati ai primi di Marzo.

Haruo Sasaki, come già spiegato, è il protagonista in cerca di vendetta contro Godzilla, e sarà doppiato da Mamoru Miyano.

Segue Metphies, alieno Exif che capisce bene Haruo e le sue motivazioni (quindi anche l'elemento extraterrestre è garantito!). Se, come sembra, le immagini rispettano la scala, in questo caso il personaggio sarà particolarmente alto. La voce è di Takahiro Sakurai.

Yuko Tani è l'eroina femminile, cresciuta insieme ad Haruo dopo essere rimasta orfana. Doppiata da Kana Hanazawa.

Martin Lazzari, è invece un biologo ambientale, ottimista di carattere, che lavora con i militari. Il personaggio sembra suggerire il classico elemento di leggerezza alla storia. La voce è di Tomokazu Sugita.

Adam Bindewald è un giovane pilota che rispetta Haruo ed è doppiato da Yuki Kaji.

Altro alieno è infine Mulu-Elu Galu-gu, in questo caso di razza Bilsard. Lo doppia Junichi Suwabe.

E i mostri? Ci sono, ci sono, ecco la lista, gentilmente tradotta dal comunicato ufficiale da Hard-Boiled Kaijuland:

Godzilla
Rodan
Anguirus
Dogora
Daghara
(da Rebirth of Mothra 2)
Orga
(da Godzilla 2000)
Kamacuras
Hedora
(incerto)

Il comunicato riporta anche quella che sembra una timeline con i primi avvistamenti dei kaiju:

Maggio 1999 - Kamacuras attacca Boston e New York, provocando 2 milioni e mezzo di vittime
Settembre 2002 - Dogora a Londra, 3.9 milioni di morti
Novembre 2005 - Compaiono Rodan e Anguirus (forse anche Hedora): 8.2 milioni di morti
Dicembre 2017 - Daghara è in Australia, dove falcia 6.7 milioni di persone
Maggio 2022 - Orga è in Turchia. 11.5 milioni di morti
2030 - Compare Godzilla


Abbiamo infine i crediti completi:

Regia: Kobun Shizuno e Hiroyuki Seshita
Soggetto e sceneggiatura: Gen Urobuchi
Sviluppo della storia: Gen Urobuchi e Yusuke Kozaki
Produzione dell'animazione: Polygon Pictures
Assistente alla regia: Hiroyuki Morita
Capo tecnico (technical director): Naohiro Yoshihira
Scenografia: Naoya Tanaka e Ferdinando Patulli
Design personaggi in CG: Yuki Moriyama
Art Director: Yukihiro Shibutani
Colore (color key artist): Hironori Nochi
Suono: Satoshi Motoyama

 

La discussione sul forum


 

Nuovi materiali su Power Rangers!


 
  

Da noi arriverà il 6 Aprile, ma nel frattempo il nuovissimo Power Rangers ha già iniziato la sua corsa nelle sale americane, dove è uscito ieri, venerdì 24 (il primo paese però, stando a IMDB, è stata la Colombia, mercoledì 22).
 

Per l'occasione sono stati diffusi un po' di nuovi materiali. Iniziamo da “casa nostra” per segnalare la Pagina Facebook e il sito ufficiale italiani. A questi aggiungiamo il trailer, che avevamo visto in inglese nella precedente news e che ora riproponiamo doppiato:
 


E poi la sinossi italiana ufficiale: 

Quando scoprono che la cittadina di Angel Grove e il Mondo intero sono sul punto di essere distrutti da una temibile minaccia aliena, cinque normalissimi teenager dovranno unire le proprie forze per trasformarsi in qualcosa di straordinariamente potente: i Power Rangers.

Prescelti dal Destino, i cinque giovani eroi si renderanno ben presto conto di essere gli unici in grado di salvare le sorti del Pianeta.

 

Ricca inoltre la dotazione di extra pubblicati da Sci-Fi Japan con varie interviste (in inglese) ai realizzatori, raggiungibili dai seguenti link:

Dean Israelite – Regista

Haim Saban – Produttore

Brian Casentini – Produttore

Marty Bowen – Produttore

Bill Hader – Alpha 5

Elizabeth Banks – Rita Repulsa

Bryan Cranston – Zordon

Becky G - Trini Kwan/Yellow Ranger

Dacre Montgomery - Jason Lee Scott/Red Ranger

RJ Cyler - Billy Cranston/Blue Ranger

Naomi Scott - Kimberly Hart/Pink Ranger

Ludi Lin - Zack Taylor/Black Ranger

 

Concludiamo per il momento con il video sul set, che ci mostra le riprese:

 


I diritti dell'edizione italiana di Power Rangers appartengono a Leone Film Group e la distribuzione è a cura di 01 Distribution.

 

La discussione sul forum


 

Poster e trama di Godzilla: Monster Planet!


 
  

Domenica 26 Marzo, come già anticipato, all'AnimeJapan 2017 saranno presenti i 6 principali doppiatori del film animato su Godzilla creato dalla Polygon Pictures, e si aspettano ghiotte novità.
 

Nel frattempo, però, ne arrivano di importantissime, grazie al sito ufficiale (noi ci rifacciamo anche a Anime News Network) che ha confermato il titolo Godzilla: Monster Planet (in originale Godzilla: Kaiju Wakusei) e ha nello stesso tempo diffuso il primo poster del film:

Niente Godzilla, come si può notare, il soggetto è infatti il protagonista umano Haruo. Quale sarà il suo ruolo nella storia? Lo scopriamo grazie alla sinossi ufficiale, pure disponibile, e qui adattata in italiano:

Ultima estate del XX secolo. In quel giorno, gli uomini imparano a loro spese che non solo gli unici dominatori del pianeta Terra.

L'apparizione di gigantesche creature, i “Kaiju”, si accompagna a quella dell'essere definitivo che può distruggere tutti i mostri: Godzilla. La battaglia contro i kaiju è andata avanti per mezzo secolo, e l'umanità ha sofferto continue sconfitte, fino a quando non ha deciso di lasciare la Terra. Così, nel 2048, solo i prescelti dall'Intelligenza Artificiale del governo centrale sono potuti salire sull'astronave interstellare emigrante “Aratrume”, per raggiungere “Tau Cetus e”, il pianeta che dista oltre 11.9 anni luce. Ma le condizioni ambientali di Tau, diverse rispetto a quelle della Terra, si sono rivelate peggiori del previsto, una volta che la nave ha raggiunto il pianeta, dopo un viaggio durato vent'anni; il luogo è stato perciò considerato inabitabile dagli esseri umani.

Haruo è uno dei giovani emigranti, e ha visto i genitori morire sotto i suoi occhi, uccisi da Godzilla quando aveva 4 anni. Per tutto il tempo del viaggio ha quindi avuto un solo pensiero in testa: tornare sulla Terra per sconfiggere Godzilla. Escluso dalla possibilità di emigrare ancora, con l'ambiente interno dell'astronave che va deteriorandosi, il gruppo di quelli che vogliono tornare sulla Terra, guidato proprio da Haruo, è quindi diventato maggioritario e ha intrapreso una lunga e pericolosa navigazione iperspaziale per tornare a casa. Tuttavia, sulla Terra che accoglie il gruppo, sono passati 20.000 anni e il mondo è diventato un luogo sconosciuto, con un ecosistema ormai dominato da Godzilla.

Alla fine, saranno gli umani a vincere la loro battaglia per la Terra? E quale sarà il destino di Haruo?

 

La tagline presente sul poster, non a caso, recita Ci riprenderemo a tutti i costi questo “pianeta”.

L'uscita del film è prevista per Novembre in Giappone e, come sappiamo, è prevista anche la diffusione nel mondo attraverso Netflix. Date le premesse, diverse da quelle dei classici film della serie, e l'ambientazione in un estremo futuro, siamo molto curiosi di vederlo!

 

La discussione sul forum


 

Fantaclassici in una galassia lontana lontana...


 
  

È il primo film di fantascienza dell'era moderna o l'ultimo dei Fantaclassici? Il dibattito lo lasciamo ai nostri lettori, di sicuro a noi piace saltare gli steccati e un film come Guerre stellari fa parte in pianta stabile del nostro immaginario.

Così, per tributare il giusto spazio a una pellicola tanto importante, e al Genio di George Lucas che l'ha voluta, diretta e portata a termine contro tutte le avversità esattamente quarant'anni fa, nel "lontano lontano" 1977, cambiando la Storia del Cinema, a partire da oggi troverete un po' di materiale su Fantaclassici.

Si parte, naturalmente con la scheda del film, integrata dalle biografie dello stesso George Lucas e dei principali interpreti: Mark Hamill, la compianta Carrie Fisher, Harrison Ford, David Prowse e Alec Guinnes (era invece già presente quella del magnifico Peter Cushing).

Come sempre, cerchiamo di darvi quel “qualcosa in più” e quindi, a corredo di tutto questo, è presente anche la recensione del raro libro George Lucas – La biografia, uscito nel 1999 anche in Italia.


L'inclusione di Guerre stellari è da considerarsi un tributo che definisce un ipotetico “punto d'arrivo” del percorso d'epoca portato avanti dalla nostra community. La scelta del “vecchio” titolo italiano (in luogo del più recente Star Wars – Episodio IV: Una nuova speranza) nasce quindi non da esigenze banalmente nostalgiche, quanto dalla volontà, per una volta, di “fermare” il film ripensandolo come unico per poterne meglio apprezzare le peculiarità.

Si tratta quindi di una scelta editoriale, in ragione della quale non saranno realizzate le schede dei pur bellissimi film successivi, che però potranno continuare a essere discussi nel nostro forum di Fantascienza.

Buone letture a tutti e che la Forza sia con voi!

 

La discussione sul forum


 

L'anime di Godzilla ha un titolo!


 
  

Finalmente potremo smettere di riferirci al progetto usando il generico “Godzilla anime”!

Il primo film d'animazione ufficiale dedicato al Re dei mostri ha infatti un titolo completo, svelato dal sempre attentissimo August Ragone, attraverso un post della sua pagina Facebook.

Rullo di tamburi, quindi per GODZILLA: MONSTER PLANET!

La fonte da cui Ragone ha attinto è l'immagine di una brochure del film diffusa dall'utente Twitter Ryoya Kikuchi, che potete vedere anche voi nella foto qui sopra. Curiosamente, il titolo non è stato ancora annunciato ufficialmente da Toho attraverso i suoi canali web (forse si attende l'ormai imminente Anime Japan).

Lo stesso Ragone ipotizza che la dicitura “Monster Planet” faccia presupporre l'idea di un mondo futuro (come già emerso in precedenza) ormai dominato dai mostri. Uno scenario che sembra ricordare un po' quello di Pacific Rim, o dei Godzilla Showa stile Gli eredi di King Kong.

Godzilla: Monster Planet è diretto da Hiroyuki Seshita e Kobun Shizuno, a partire da una sceneggiatura di Gen Urobuchi. Il tag principale cui fare riferimento resterà godzilla.anime.

 

La discussione sul forum


 

Il destino di Godzilla Heritage


 
  

Tra i fan-film dedicati all'immaginario nipponico, si è di recente distinto Godzilla: Heritage, probabilmente il più ambizioso del suo genere!

Il progetto vede alla regia Greg Graves, anche autore della storia insieme a Tim Schiefer. La produzione è invece firmata da Perception Entertainment, Vintage Reel Productions, Luna Digital Ltd.

L'intenzione originale era quella di realizzare un prodotto che, stante la sua natura di film creato da appassionati, potesse offrire una resa di alta qualità spettacolare, con effetti digitali abbinati a quelli tradizionali, forniti da artisti di grande abilità.


Questa la sinossi ufficiale:

Sin dal primo attacco di Godzilla nel 1954, l'umanità ha dovuto convivere con la minaccia costante rappresentata da creature giganti note come “Superfauna” - animali mutati dalla nascita dell'era nucleare e dall'abuso del potere distruttivo dell'atomo. L'umanità si è unita contro il nemico comune e per quasi 60 anni ha lavorato per studiare e combattere le creature, mentre milioni di persone morivano, le città venivano distrutte e l'economia mondiale continuava a collassare. Ora, il mondo sembra aver trovato finalmente il modo di tenere la minaccia sotto controllo. Jack Martin è il corrispondente dello United World News e il nipote del giornalista premio Pulitzer Steve Martin, che aveva documentato l'attacco del 1954 a Tokyo diventando così una leggenda. Da sempre nel cono d'ombra del nonno, Jack ha cercato per tutta la sua carriera di forgiare la propria eredità, dimostrando promettenti capacità come giornalista, prima di cadere nella depressione. Così ha compromesso seriamente sia la sua reputazione che il matrimonio con l'amica di famiglia Kaori Ogata. Prima di lasciare l'agenzia, Jack decide di recarsi su un'isoletta del pacifico con il suo amico di vecchia data Mitch Lawrence, che ora dirige il vecchio giornale dell'UWN. Mentre sono in attesa che inizi la sfarzosa cerimonia di inaugurazione di un nuovo palazzo, Godzilla fa improvvisamente la sua ricomparsa dopo quasi trent'anni di silenzio... e non è solo. Con la minaccia incombente del Re dei mostri, Jack deve decidere se andarsene o accettare finalmente la sua eredità e documentare l'attacco in corso – rischiando non solo la sua vita, ma anche quella di sua moglie e del suo migliore amico.


Sebbene ideato già nel 2009, è solo nel 2015 che ha iniziato ad assumere una forma provvisoriamente definitiva, ed è stato perciò diffuso un teaser trailer, che potete vedere qui sotto:

 


E inoltre una featurette “First Look” con interviste ai realizzatori e vari concept art:

 


L'obiettivo era arrivare a un film finito vero e proprio, da finanziarsi attraverso una campagna di crowdfunding su kickstarter.

Come tutti i fan-film, Godzilla: Heritage è realizzato per pura passione e senza scopi di lucro, e quindi non sono stati pagati i diritti di sfruttamento del personaggio. La diffusione dei video però ha naturalmente attirato le attenzioni della Toho, generando un dialogo i cui dettagli sono stati diffusi di recente attraverso la pagina Facebook del film.

In breve, dopo un proficuo scambio di informazioni, Toho ha dichiarato di apprezzare l'interesse per il personaggio e di non voler adottare un atteggiamento punitivo nei confronti del fandom. Per questo ha acconsentito a che il progetto andasse avanti, ponendo però una serie di condizioni: 

- Il film non dovrà fare uso del nome “Godzilla” nel titolo.

- Gli autori non dovranno trarre in alcun modo profitto dal film o da un suo sfruttamento commerciale.

- Non dovrà essere registrato il copyright.

- Non dovranno essere realizzate copie fisiche in DVD, Blu-Ray o qualsiasi altro formato.

- Dopo il titolo dovrà essere presente un disclaimer che dichiari la natura del progetto e che i diritti appartengono ai legittimi proprietari.

- Il regista non potrà realizzare eventuali seguiti o altri fan-film.

 
Fin qui, si tratta di richieste molto specifiche, ma ragionevoli. Il peggio arriva dopo:


- Il film finito non dovrà superare i 50 minuti di lunghezza.

- Il costo di produzione non dovrà superare i 50.000 dollari.

- Non si dovranno raccogliere i fondi attraverso Kickstarter o siti analoghi.

- Non si dovrà diffondere il film o il suo trailer su YouTube o qualsiasi altro sito accessibile dal pubblico generalista.

- Il film dovrà essere disponibile, infatti, solo via streaming su un portale sicuro e unicamente per le persone che hanno finanziato il progetto.

 
Di fronte a simili condizioni capestro, Graves ha comprensibilmente dovuto alzare bandiera bianca, rinunciando all'idea di realizzare il film che aveva in mente. Quello che resta di tanti anni di lavoro sono 20 minuti di preview, cui sarà data la forma di un film finito, come testimonianza degli sforzi compiuti e per rispetto verso gli utenti che hanno comunque investito il loro denaro. Il tutto sarà poi diffuso privatamente, come voluto dalla casa madre.

Un triste finale, quindi, che naturalmente suscita più di qualche perplessità, a fronte dei tanti fan-film diffusi regolarmente e autorizzati, se non addirittura apprezzati dai detentori di diritti (si pensi a Dark Resurrection, il fan-film italiano di Star Wars, che ha ottenuti i plausi della Lucasfilm). 

D'altra parte, è anche vero che è ben nota la puntigliosità con cui in Giappone vengono difesi i diritti morali e patrimoniali di opere e autori, e forse in fondo non ci si poteva aspettare nulla di differente.

 Saraba Godzilla: Heritage!


(si ringrazia l'utente King Ghidorah per i costanti aggiornamenti sul progetto)


La discussione sul forum


 

Haruo Nakajima su Great Big Story


 
  

Chi è Haruo Nakajima? Per i nostri lettori la risposta è scontata, ma naturalmente può non esserlo per chi non ha mai approfondito la mitologia di Godzilla e il ricco insieme di artisti che lo hanno portato sugli schermi per sessant'anni.

Così, non stupisce che un sito di notizie e curiosità quali Great Big Story abbia calato l'asso di inserire fra le sue proposte un video, intitolato The Man Who Was Godzilla (L'uomo che era Godzilla), dedicato al grande attore/stuntman giapponese che più di tutti ha impersonato il Re dei mostri indossandone i costumi sul set.

Il video, pensato per i neofiti, ma naturalmente godibile anche dai cultori, è soltanto in lingua inglese, lo potete vedere qui sotto, su YouTube e persino su VVVVID:

 



 Ecco le note diffuse dal sito, in accompagnamento al video, tradotte in italiano:

Haruo Nakajima è forse l'attore giapponese più famoso di sempre, ma questo non significa che ne conosciate automaticamente la faccia. Questo perché, dal 1954 al 1972 è stato lui l'uomo nel costume di Godzilla per 12 film consecutivi. Oggi 87enne, Nakajima è considerato da molti uno dei più iconici attori in costume della storia del cinema. Abbiamo perciò raggiunto la leggenda che ha dato vita al “Re dei mostri” per scoprire come ha affrontato la sfida nel primo ed epocale film.

 

Da notare come, curiosamente, il video sia dichiaratamente “inspired by” Genesis, noto marchio automobilistico coreano, anche se il legame fra i due argomenti francamente ci sfugge!

Entusiasmati da questo tributo all'artista nipponico, abbiamo poi ripescato anche questo video in cui lo vediamo indossare il costume di Godzilla nel 1979 per i 25 anni del sauro atomico: all'epoca Nakajima aveva già smesso di impersonare il Re dei mostri, e quindi l'incredibile reperto testimonia l'ultima volta in assoluto in cui abbia indossato l'iconico costume:
 

 

La discussione sul forum


 
Iscritti connessi negli ultimi 15 minuti

Siti Ospitati: Godzilla Italia
Sito Libro Godzilla

FantaClassici in Archivio: 157


I migliori film per la community:


Godzilla / Godzilla il Re dei Mostri


Matango


Fluido mortale


Latitudine Zero


Attenzione! Arrivano i mostri


Il mostro della laguna nera

-> Tutti i migliori film



-> Tutte le prossime uscite